Esercitazione UOPI con il 3° Reparto Volo – Polizia di Stato

Testo e foto di Luigi Sani

Si è svolto a Bologna il 21 ottobre 2022, presso il 3° Reparto Volo, un evento esercitativo con ospiti 15 operatori dell’U.O.P.I. (Unità Operativa di Primo Intervento) della Polizia di Stato, Sezione di Modena.

L’attività, parte di un ciclo addestrativo articolato, è servita per testare e armonizzare i rispettivi standard operativi, al fine di aggiornare gli operatori speciali su tecniche, mezzi e procedure di sicurezza, per il raggiungimento della migliore risposta sul rapido intervento.

La giornata al 3° Reparto si è svolta in stretta sinergia con i piloti elicotteristi e gli operatori di bordo; prevedeva la familiarizzazione con i mezzi e gli spazi di bordo (in questo caso dell’elicottero AB-212), tutte le procedure di sicurezza all’interno e all’esterno del velivolo, le procedure “dinamiche” di entrata e sbarco, con formazioni di movimento, copertura e messa in sicurezza dell’area d’atterraggio, in una suddivisione di squadre composte da cinque componenti in completo assetto operativo.

Dopo alcune prove “statiche”, per meglio fissare alcuni concetti fondamentali di salvaguardia, quando si opera nella stretta vicinanza di un aeromobile, i piloti del 3° hanno effettuato diversi decolli ed atterraggi, partendo dal piazzale del Reparto, per il trasporto e lo sbarco delle formazioni nei prati del vicino 2° Reggimento di Sostegno Aviazione dell’Esercito “ORIONE”, reparto che si è amichevolmente reso disponibile per queste “intrusioni” aeromobili. A rotazione inversa i gruppi hanno poi effettuato le dinamiche di “eli-imbarco”, simulando un recupero in sicurezza da uno scenario critico o “ostile”.

Attraverso la costanza degli specifici addestramenti e le periodiche esercitazioni sinergiche, sempre entro un’adeguata cornice di sicurezza, vengono riprodotti, quanto più realisticamente possibile, i tipici scenari di crisi che possono insorgere con episodi malavitosi o attacchi terroristici.

Le Unità Operative di Primo Intervento (UOPI) sono state create nell’aprile 2015 dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza e inserite, inizialmente, all’interno degli Uffici Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico delle Questure di 20 città ritenute a maggior rischio terrorismo.

Nel 2018, le UOPI sono state istituite nell’ambito di 13 Reparti Prevenzione Crimine, prevedendo Sezioni interne e distaccate, come le sedi della polizia dell’immigrazione e delle frontiere site negli aeroporti di Milano Malpensa e Roma Fiumicino.

Le UOPI concorrono al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche al fine di prevenire azioni violente o di matrice terroristica; concorrono ai dispositivi di prevenzione generale attuati dalle Questure attraverso attività di vigilanza dinamica o di stazionamento a protezione di obiettivi a particolare rischio di minaccia terroristica; gestiscono eventi di criminalità, ancorché non riferibili a contesti terroristici, ove sia gravemente compromessa la sicurezza delle persone e degli altri operatori delle Forze dell’Ordine. Le UOPI contribuiscono inoltre a rafforzare il dispositivo di sicurezza in occasione dei Grandi Eventi (sono stati dispiegati per il Giubileo 2015, per il G7 del 2017 e per il G20 del 2021 ed altri eventi di interesse nazionale).

Dal 2020 le UOPI costituiscono parte integrante delle Squadre Interventi Critici (SIC) di supporto alla struttura di negoziazione della Polizia di Stato.

Motto: Contra Nequitiam et insidias (contro le malvagità e le insidie)

Armamento: Mitra Heckler & Kock UMP9

Si ringraziano tutti i componenti del 3° Reparto Volo, il dirigente Dr. Paolo Pederzini, i piloti L. Rocchetti e M. Sabbatani per la preziosa assistenza

Check Also

“FREEDOM AT WORK” CVN 77 – USS George H.W.BUSH

La portaerei BUSH mancava da Napoli dal 2011 (così come tutte le portaerei della Sesta …

UA-113296760-1