Centenario intitolazione Aeroporto di Napoli Capodichino al Sottotenente M.O.V.M. “Ugo Niutta”

 

Testo Guglielmo Guglielmi

Foto Guglielmo Guglielmi , ELF

Alla presenza di autorità militari e civili e nel pieno rispetto delle normative anti-Covid19 si è tenuta il 12 luglio 2021, nella zona militare di Capodichino, la cerimonia per il Centenario dell’intitolazione dell’aeroporto al sottotenente e M.O.V.M. “Ugo Niutta”, avvenuta il 19 giugno del 1921.  L’aeroporto di Capodichino ha una lunga storia essendo stato operativo come campo di involo e atterraggio per aeroplani già dal 1910 conosciuto allora come “Campo di Marte” anche se in origine era utilizzato come Piazza d’Armi e ippodromo.  

Nato a Napoli il 20 dicembre 1889 Ugo Niutta consegue la laurea in Ingegneria Navale e poco dopo lo scoppio della I GM viene chiamato alle armi con il grado di sottotenente di complemento del Genio. In seguito mosso da una grande passione per il volo riesce ad entrare in aviazione e viene inviato in Francia per conseguire il brevetto di pilota su velivolo M. Farman. Ottenuto il brevetto viene mandato al fronte per effettuare voli di ricognizione nella zona di Trieste. Successivamente entra a far parte della 28^ Squadriglia. Muore il 3 luglio 1916 durante un volo di ricognizione dietro le linee nemiche in seguito all’attacco da parte di due velivoli nemici (ne abbatté uno).  

Alla cerimonia, presieduta dal Comandante dell’Aeroporto di Capodichino Colonnello Pilota Vittorio Vicari, hanno partecipato tra l’altro SE Mons. Santo Marcianò Ordinario Militare per l’Italia, rappresentanti delle varie FF.AA. e dei Corpi dello Stato di stanza a Capodichino, il Prefetto di Napoli Marco Valentini e l’assessore al patrimonio, ai lavori pubblici e ai giovani del Comune di Napoli Alessandra Clemente. 

Dopo l’alzabandiera la cerimonia è proseguita con la deposizione di una corona di alloro in onore di tutti i caduti e con lo scoprimento di una targa commemorativa del Centenario, il tutto accompagnato dalle note della Banda Musicale della NATO.  Toccante l’interpretazione dell’attore Nicola Le Donne che ha riproposto le gesta dell’eroe campano. A seguire la Santa Messa e la benedizione all’edicola votiva dedicata alla Madonna di Loreto.

 Per l’occasione Poste Italiane ha emesso un annullo particolare. Interessante la mostra di uniformi storiche  curata da Vincenzo Pace, di attrezzature storiche e due motori tra cui un raro Alfa Romero AR 115Ter.

Molto bello il logo creato per l’occasione che si basa su alcuni riferimenti essenziali come i colori del Tricolore, un’aquila stilizzata a simboleggiare l’Aeronautica Militare, gli artigli simbolo dell’armamento aereo e i colori rosso e oro che si rifanno ai colori dello stemma araldico di Napoli Capodichino, il tutto dietro l’immagine di Ugo Niutta. 

About Guglielmo Guglielmi

Vive in provincia di Avellino dove lavora nel campo della comunicazione. È direttore e webmaster del sito. Da oltre 30 anni segue tutti i settori delle forze armate con un'attenzione particolare verso gli aeromobili per missioni speciali. Ha frequentato il corso di giornalismo aerospaziale. Collabora con riviste italiane ed estere ed è iscritto al GAVS Gruppo Amici Velivoli Storici. Segue con molto interesse tutto quello che è il patrimonio storico dell’Aeronautica Militare e sta concludendo una ricerca sui velivoli radiati in Campania. Usa materiali Nikon. Ha volato su Grob G 103 Twin Astir, T-208M, T260, P 180, C 27J, C 130J, KC-767A, C-2A, ATR-42MP, HH-212, TH-500B,UH 90A,CH 47D, MCH 109A Nexus È stato in navigazione su Nave NUMANA, Nave MAESTRALE e CVN 69 USS EISENHOWER He lives in the province of Avellino where he works in the field of communication. He is director and webmaster of the site. For over 30 years, he has been covering all sectors of the armed forces with special attention to special mission aircrafts. He attended the aerospace journalism course. He collaborates with Italian and foreign magazines and is a member of the GAVS Gruppo Amici Velivoli Storici. He follows with great interest all that is the historical patrimony of the Italian Air Force and is finishing a research on the airplanes radiated in Campania. Use Nikon materials. It flew on Grob G 103 Twin Astir, T-208M, T260, P 180, C 27J, C 130J, KC-767A, C-2A, ATR-42MP, HH-212, TH-500B, UH 90A,CH 47D, MCH 109A Nexus He has been embarked on NUMANA, MAESTRALE and CVN 69 USS EISENHOWER ships

Check Also

A Cervia festeggiato il 90° Anniversario del 15° Stormo

Il 29 giugno si è svolta sulla base aerea di Cervia una ristretta ma sentita …

UA-113296760-1