Il 60° Stormo saluta la Madonna di Loreto

La Sacra Effigie, dopo quattro giorni di celebrazioni, lascia l’Aeroporto di Guidonia e continua il Suo pellegrinaggio verso il Distaccamento Aeronautico Monte Terminillo.

Domenica 14 Marzo, la Sacra Effigie della Madonna di Loreto, giunta a Guidonia in occasione del “Giubileo Lauretano” per il centenario della decretazione quale “Patrona degli Aeronauti”, lascia l’Aeroporto “Alfredo Barbieri” dopo quattro giorni di permanenza e celebrazioni in Suo onore.

Il Suo arrivo è stato giovedì 11 quando la Sacra Effigie è partita dal Centro Logistico di Armamento e Munizionamento di Orte per arrivare a Guidonia accolta dal Comandante del 60° Stormo, Col. Giovanni Trebisonda.

La giornata di venerdì 12 è stata dedicata principalmente alla preghiera. Durante la mattinata tutto il personale militare e civile dell’Aeroporto ha avuto la possibilità di recarsi nella Chiesa Aeroportuale e venerare la vergine Lauretana anche in occasione della Santa Messa. Nel pomeriggio i momenti di preghiera e canto sono stati riservati ai familiari e ospiti dei militari e alle Associazioni della città di Guidonia.

Il momento apicale di questi quattro giorni di celebrazioni lo si può inquadrare nella giornata di sabato 13. Durante la mattinata è stata celebrata una Santa Messa officiata da S.E. Mons. Paolo De Nicolò, Reggente Emerito della Casa Pontificia. Nel pomeriggio la Sacra Effigie è stata portata in processione da quattro piloti istruttori del 60° Stormo fra i velivoli del reparto schierati: l’aliante Twin Astir G103, il velivolo ad elica U208A ed il velivolo jet MB339A. Successivamente la processione è continuata tra le case del Villaggio Azzurro dove è stata accolta festosamente da tutte le famiglie presenti. Infine la Sacra Effigie è stata trasportata in processione nella Parrocchia Beata Maria Vergine di Loreto dove tutta la cittadinanza ha avuto la possibilità di renderLe onore. L’arrivo, particolarmente emozionante, è stato fra i fiori ed i colori delle persone presenti che sono esplose in un sonoro applauso. Una volta posizionata al lato sinistro dell’altare, canti e preghiere sono state rivolte dalla comunità di Guidonia alla Vergine Lauretana. Nel tardo pomeriggio è stata officiata una Santa Messa, nel rispetto del distanziamento e delle procedure volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica, durante la quale sono state riempiti le postazioni a sedere sia internamente che esternamente alla Chiesa. Il Vescovo di Tivoli e Palestrina, S.E. Mons. Mauro Parmeggiani, durante la celebrazione eucaristica ha ricordato quanto il legame fra l’Aeroporto e la popolazione sia forte e indissolubile. Terminata la celebrazione eucaristica, la Sacra Effigie è uscita dalla Parrocchia Beata Maria Vergine di Guidonia fra gli applausi e momenti di sincera commozione.

Oggi, domenica 14, il Comandante del 60° Stormo, Colonnello Giovanni Trebisonda, ha salutato la Sacra Effigie con una Santa Messa celebrata da Sua Eminenza Cardinale Angelo Comastri, Arciprete Emerito della Papale Basilica di San Pietro e Vicario di Sua Santità per lo Stato della Città del Vaticano, e Padre Giulio Cerchietti, Cappellano Militare dell’Aeroporto di Guidonia. Al termine della Santa Messa la Sacra Effigie è stata portata in processione fuori dalla Chiesa Aeroportuale dove Le sono stati resi gli onori da parte di un picchetto composto dal personale del Reparto, è stata salutata da un gruppo di bambini che hanno lanciato in aria alcuni palloncini bianchi e Le è stata donata una composizione floreale da parte del 1°Lgt Giuseppe Laurenza, presidente dei Sottufficiali, Graduati e Militari di Truppa.

La cerimonia, si è svolta con un ristretto numero di persone e nel rispetto di tutte le misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica in corso, hanno partecipato le autorità locali, fra cui il Sindaco di Guidonia, ed i Comandanti degli enti coubicati sul sedime dell’Aeroporto “Alfredo Barbieri”: il Generale di Brigata Glauco Luigi Mora, comandante della Scuola di Aerocooperazione; il Colonnello Giuseppe Sinisgalli, comandante del Centro di Selezione dell’Aeronautica Militare; il Colonnello Alfonso Maria Angrisani, comandante della Direzione di Commissariato e il Colonnello Daniele Ceccarelli, comandante del Centro Logistico Polivalente. Importante la partecipazione anche dei Presidenti dei Sottufficiali, Graduati e Militari di Truppa di ogni Ente a rappresentare tutto il personale dei vari reparti nella loro interezza.

Le celebrazioni degli eventi in onore della Madonna di Loreto rappresentano un momento di profonda e comune riflessione sul legame che unisce la figura della Beata Vergine ad ogni uomo e donna in azzurro che possano agire sempre con sicurezza, correttezza e vigore sotto la Sua vigile e benevola protezione. La Vergine di Loreto, Patrona del volo, protettrice di tutti gli Aeronauti, ha lasciato la città di Guidonia per continuare il suo percorso itinerante in tutti i Reparti dell’Aeronautica Militare.

 

Check Also

A Cervia festeggiato il 90° Anniversario del 15° Stormo

Il 29 giugno si è svolta sulla base aerea di Cervia una ristretta ma sentita …

UA-113296760-1