Forze Armate al Model Game di Bologna

Testo e foto di Luigi Sani

Al Fiera District di Bologna, il 16 e 17 novembre si è replicato il Salone del Modellismo, per gli appassionati del genere, a cadenza annuale tra gli eventi più importanti in Italia.
Come avviene ormai per i più importanti appuntamenti fieristici nazionali, quali il Motorshow o il Salone del Fitness di Rimini, le Forze Armate sono presenti con i reparti, le installazioni ed i mezzi più rappresentativi, per incontrare i giovani e le famiglie, ma anche gli operatori dei diversi settori, in uno scambio continuo di esperienze e contenuti tecnici.
E’ una realtà che non ha bisogno di conferme, il fatto che la presenza di forze e mezzi della Difesa, quando presenti qualificano fortemente i saloni espositivi, fungendo da importantissimo elemento catalizzatore d’interesse e di richiamo per il pubblico.

Nell’edizione 2019 del Model Game hanno partecipato Esercito, Aeronautica e la Polizia di Stato.
Siamo stati ospiti nell’area coordinata dal Comando Militare Esercito – Emilia Romagna, allestita dal Reggimento Genio Ferrovieri. In esposizione un diorama ferroviario ed un vero gioiello “d’antiquariato su ruote”: una Jeep Willys originale anni ’40, riadattata dalle Officine dell’Esercito per l’impiego nel primo periodo post-bellico, con capacità di movimento su tratta ferroviaria. Era inoltre attivo un “Info Team” con personale di Forza Armata, per fornire informazioni sull’offerta formativa dell’Accademia Militare di Modena, della Scuola Sottufficiali e delle scuole militari, per la divulgazione delle varie opportunità occupazionali nelle Forze Armate.

L’Aeronautica Militare era presente su un ampia area con vari punti d’attrazione.
Sotto l’efficace stile comunicativo di “La tua squadra che vola”, Aeronautica incontra il pubblico presentando le quattro “mission” che identificano l’impegno per il Paese: A difesa dei cieli; Vicini alla gente; Aiuto dal cielo; In volo per la vita.
Una nutrita esposizione di prodotti editoriali, i richiestissimi gadget di volo, la vicinanza con lo stand Italeri, con l’esposizione di modellini di tutti i tipi di velivoli dell’Aeronautica, comprese le Frecce Tricolori; poi un aereo “vero”, occasione per i visitatori di toccare con mano la porzione di fusoliera anteriore, con cabina completa di un velivolo AMX Ghibli, il monomotore da attacco e ricognizione che attualmente è schierato in diversi teatri operativi, totalmente visitabile con l’ausilio e l’esperienza diretta di due piloti A.M.


Simulatore di volo Eurofighter 2000.
Tutti in coda per provare le emozioni e le sensazioni entusiasmanti del volo, quanto più possibile vicine alla realtà. Grazie alla tecnologia “Motion Simulator” si ha la sensazione di essere un vero passeggero a bordo del velivolo Eurofighter Typhoon; un’esperienza adrenalinica che coinvolge mente e corpo.
La simulazione avviene attraverso il movimento sincronizzato dell’abitacolo, all’interno del quale trovano posto due persone su sedili muniti di cintura di sicurezza. L’immersione in volo virtuale è amplificata da un filmato in soggettiva che, opportunamente armonizzato con il software del sistema, consente di vivere l’ebbrezza del volo e delle manovre spettacolari sul più avanzato aereo da combattimento europeo.

Allo stand della Polizia di Stato era esposta un’ampia gamma dei più recenti automezzi e moto della Polstrada. I piccoli potevano mettersi in sella alla potente BMW R1200 RT, provando casco e sirena sotto l’assistenza di un agente motociclista.
Ai giovani era dedicata un’aula didattica con filmati e corsi sul comportamento di guida e la sicurezza in strada.
Grande successo per questa manifestazione che guarda già con propositi spettacolari e l’auspicata partecipazione di altre specialità della Difesa, alla prossima edizione 2020.

About Luigi Sani

Nato a Bologna nel 1959 ,architetto e designer, vive e lavora a Bologna dove è titolare dello "Studio Archires". Segue il settore della fotografia aeronautica dal 1992 e segue anche le forze armate e altre forze statali. E' reporter in Italia per la rivista Emirates "The Source". Opera con le Forze Armate Italiane per l'organizzazione di mostre, eventi storici e culturali. Luigi collabora con "SeairlandShots" dal 2009. Usa materiali NIKON. Ha volato su Alenia G-222, A-109 Nexus, AB-212, AB-412, AB-205, NH-90, CH-47, Mil-17, AS 332, KC-767A, Lockheed Tristar; E' stato imbarcato su Portaerei Garibaldi, Portaerei Cavour, CV-64 USS J.F. Kennedy. Born in Bologna in 1959. Architect and Designer, Lives and works in Bologna: owner of the "Studio Archires". He follows the aeronautical photography sector since 1992 and also follows the Armed Forces and other State Forces. Reporter in Italy for the Emirates magazine "The Source". It operates with the Italian Armed Forces for the organization of exhibitions, historical and cultural events. Luigi collaborates with "SeairlandShots" since 2009. Use NIKON materials. He flew on Alenia G-222, A-109 Nexus, AB-212, AB-412, AB-205, NH-90, CH-47, Mil-17, AS 332, KC-767A, Lockheed Tristar; Embarks on Portaerei Garibaldi, Portaerei Cavour, CV-64 USS J.F. Kennedy.

Check Also

Esercitazione “PERSONNEL RECOVERY WEEK” (PR-WEEK 19-O1)

Trapani, 29 novembre 2019 Si è concluso il 28 novembre a Trapani, l’appuntamento annuale denominato …

UA-113296760-1