30 anni di AMX

Testo e foto di Luigi Sani

13 settembre 2019 – Istrana (TV).

L’Aeronautica Militare italiana ha celebrato sulla base aerea di Istrana il 30° anniversario dall’entrata in linea del velivolo AMX e l’80° anniversario della costituzione del 51 ° Stormo.

Hanno partecipato all’evento il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, insieme con il Capo di Stato Maggiore della Força Aérea Brasileira, Ten. Brig. Amaral Oliveira, alla presenza di numerose autorità civili e militari. Dopo l’alzabandiera solenne il Generale Rosso ha ricordato la storia e le gloriose tradizioni del 51° Stormo, dedicando riferimenti importanti all’AMX, velivolo che: “…in questi 30 anni ha contribuito a costruire pagine importantissime di vita aeronautica, consentendo all’Italia di ben figurare all’estero in tutte le operazioni di mantenimento della pace, in Afghanistan, come in Iraq, ed è la macchina che ha volato operativamente più ore rispetto alle altre linee aero-tattiche dell’Aeronautica. Continueremo ad avvalerci del 51°  Stormo – ha concluso il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica –  e della professionalità del suo personale, per contribuire con macchine più moderne alla difesa e alla sicurezza del Paese”.

Una splendida giornata di sole ha coronato l’organizzazione di un evento ben articolato.

Si è partiti con la visita ad una corposa mostra statica, comprendente anche un Lockheed Martin F-35. Dopo la fase cerimoniale i radunisti ed il pubblico accreditato hanno potuto assistere al programma di volo: apertura d’obbligo con i protagonisti del passato con la formazione “Legend”.  Un Aermacchi SF-260M, il Fiat G.46, il T6 “Texan” di Pagliarin e l’MB-326 di Catellani. A seguire, il passaggio di un’imponente formazione aerea, composta dalla pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori, seguita da sette AMX del 132° Gruppo, comprendenti i quattro nuovi “Special Color”, tanto attesi dagli appassionati.

La PAN ha regalato ai presenti un display acrobatico completo, eseguito come sempre con la massima precisione e dinamismo. Al termine dell’esibizione si è ripresentata la formazione di AMX, da cui si sono staccati gli “speciali”, che hanno mostrato sui rispettivi timoni di coda le livree artistiche “bifacciali”, rappresentative dei sei gruppi di volo, in cui il velivolo ha prestato servizio.

Sui lati di sinistra si apprezzavano il 13° in campo nero, 14° in campo bianco e 101° in campo bianco; a destra il 28° in campo nero, 103° in campo giallo e 132° in campo rosso. Il quarto AMX esibiva una livrea commemorativa completa, “full black”, con ripetuti riferimenti al 30° anniversario ed un grande logo dorsale. La realizzazione artistica è dovuta al talento di Silvano Mainini e Andrea Scomparin.

​Il 51 ° Stormo è uno dei Reparti di volo dell’Aeronautica Militare dipendente dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano.  Il Reparto ha la configurazione di Stormo caccia bombardiere e ricognitore, basato sulla presenza di un gruppo di volo, il 132° equipaggiato con velivolo AMX e AMX-T. I principali compiti dello Stormo sono le operazioni combinate di supporto alle forze di superficie e le operazioni di attacco e ricognizione (Information Superiority). Lo Stormo assicura inoltre l’addestramento operativo dei piloti e la standardizzazione delle procedure d’impiego per la linea AMX e, dal 18 gennaio 2017,  fornisce supporto tecnico logistico e manutentivo  alla cellula d’allarme QRA (Quick Reaction Alert) composta da velivoli Eurofighter rischierati ad Istrana con compiti di Difesa Aerea.

Proprio il Typhoon ha costituito il secondo motivo di novità ed interesse per il pubblico degli appassionati ed i tanti spotter presenti il 13 settembre. Infatti a capofila dello schieramento di velivoli in mostra statica “troneggiava” il primo esemplare riportante i codici del 51° Stormo (51-01), assegnato al 132° Gruppo.

Durante il raduno è stato presentato il filmato sui 30 anni di vita dell’AMX ed il suo vastissimo impiego in operazioni reali ed esercitazioni in ogni parte del mondo. Durante la giornata era disponibile e distribuito il libro “30 anni di AMX”, realizzato dallo Stato Maggiore Aeronautica, 5° Reparto.

l’ AMX  vanta uno storico primato: con più di 18.000 ore volate in operazioni reali, questo aereo detiene un record di tutto rispetto, ovvero quello di essere il velivolo aerotattico dell’Aeronautica Militare maggiormente utilizzato  nelle missioni al di fuori dei confini nazionali,  per oltre due terzi della sua vita operativa.

La redazione e l’autore desiderano ringraziare L’Aeronautica Militare, il Magg. Stefano Testa e il Magg. Marco Barone per l’opportunità e la perfetta organizzazione dell’evento.

About Luigi Sani

Nato a Bologna nel 1959 ,architetto e designer, vive e lavora a Bologna dove è titolare dello "Studio Archires". Segue il settore della fotografia aeronautica dal 1992 e segue anche le forze armate e altre forze statali. E' reporter in Italia per la rivista Emirates "The Source". Opera con le Forze Armate Italiane per l'organizzazione di mostre, eventi storici e culturali. Luigi collabora con "SeairlandShots" dal 2009. Usa materiali NIKON. Ha volato su Alenia G-222, A-109 Nexus, AB-212, AB-412, AB-205, NH-90, CH-47, Mil-17, AS 332, KC-767A, Lockheed Tristar; E' stato imbarcato su Portaerei Garibaldi, Portaerei Cavour, CV-64 USS J.F. Kennedy. Born in Bologna in 1959. Architect and Designer, Lives and works in Bologna: owner of the "Studio Archires". He follows the aeronautical photography sector since 1992 and also follows the Armed Forces and other State Forces. Reporter in Italy for the Emirates magazine "The Source". It operates with the Italian Armed Forces for the organization of exhibitions, historical and cultural events. Luigi collaborates with "SeairlandShots" since 2009. Use NIKON materials. He flew on Alenia G-222, A-109 Nexus, AB-212, AB-412, AB-205, NH-90, CH-47, Mil-17, AS 332, KC-767A, Lockheed Tristar; Embarks on Portaerei Garibaldi, Portaerei Cavour, CV-64 USS J.F. Kennedy.

Check Also

Il G.E.A. del 9° Stormo di Grazzanise

Parte integrante di ogni Stormo i G.E.A. (Gruppo Efficienza Aeromobili) hanno il compito di assicurare …

UA-113296760-1