8/9 settembre 2018 – JESOLO AIR SHOW Passione tricolore.

 

Testo e foto di Luigi Sani

Jesolo si riconferma capitale dei grandi eventi turistici dell’estate ed inserisce al top dei programmi la gemma dell’Air Show internazionale, che richiama come ogni anno, da oltre vent’anni, centinaia di migliaia di spettatori.

E’ un evento di assoluto richiamo, promosso dalla Città di Jesolo, organizzato impeccabilmente dall’agenzia Prima Aviation, in collaborazione  con l’Aeroclub “Frecce Tricolori” “M. Naldini” e l’Ass. Arma Aeronautica di Jesolo.

Negli scorsi anni l’Air Show ha ospitato pattuglie e team internazionali di primo livello, come i Thunderbirds statunitensi, la Patrouille de France, la Patrulla Aguila spagnola, oltre a demo team di svariate nazionalità. Quest’anno erano i colori bianco rossi della Patrouille Suisse a sfrecciare in cielo con i velocissimi Northrop F-5E Tiger II.

Si è sentita la mancanza del Reparto Sperimentale Volo (l’esibizione dell’Eurofighter è uno dei punti di forza di ogni manifestazione), ma in compenso abbiamo apprezzato la scelta, sempre più ricorrente nei recenti air show, di inserire interessanti e dinamici eventi tattici, dimostrativi delle capacità di Forze dello Stato che utilizzano elicotteri o mezzi marini.

Nelle circa tre  ore di evento si sono alternate le simulazioni  di Ricerca e  Soccorso  (SAR) condotte da un elicottero HH 139A del 15° stormo dell’aeronautica militare, le acrobazie di un CAP 10, la coppia di motoalianti dei Blue Voltige, i sorprendenti passaggi di un piccolo idrovolante acrobatico Savage, con dimostrazione di ammaraggi e decolli in pochissimi metri d’acqua; poi un’azione tattica combinata tra un elicottero AB412 dei VV.FF. ed un natante della Guardia Costiera. L’azione di un elicottero Breda Nardi 500 della Guardia di Finanza in dimostrazione d’intervento marittimo contro un veloce gommone, quindi la Pattuglia Acrobatica Svizzera con i suoi 6 velivoli F-5 Tiger II ed un Jas-39 Gripen della Forza Aerea ungherese.

Immancabile, infine, la chiusura con la Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori, alla sua  58° stagione, capace come sempre di stupire il pubblico con le sue evoluzioni adrenaliniche; pattuglia più grande al mondo, che in un immenso abbraccio di fumi tricolori ha tinto il cielo del lungo litorale di Jesolo.

About Luigi Sani

Nato a Bologna nel 1959 ,architetto e designer, vive e lavora a Bologna dove è titolare dello "Studio Archires". Segue il settore della fotografia aeronautica dal 1992 e segue anche le forze armate e altre forze statali. E' reporter in Italia per la rivista Emirates "The Source". Opera con le Forze Armate Italiane per l'organizzazione di mostre, eventi storici e culturali. Luigi collabora con "SeairlandShots" dal 2009. Usa materiali NIKON. Ha volato su Alenia G-222, A-109 Nexus, AB-212, AB-412, AB-205, NH-90, CH-47, Mil-17, AS 332, KC-767A, Lockheed Tristar; E' stato imbarcato su Portaerei Garibaldi, Portaerei Cavour, CV-64 USS J.F. Kennedy. Born in Bologna in 1959. Architect and Designer, Lives and works in Bologna: owner of the "Studio Archires". He follows the aeronautical photography sector since 1992 and also follows the Armed Forces and other State Forces. Reporter in Italy for the Emirates magazine "The Source". It operates with the Italian Armed Forces for the organization of exhibitions, historical and cultural events. Luigi collaborates with "SeairlandShots" since 2009. Use NIKON materials. He flew on Alenia G-222, A-109 Nexus, AB-212, AB-412, AB-205, NH-90, CH-47, Mil-17, AS 332, KC-767A, Lockheed Tristar; Embarks on Portaerei Garibaldi, Portaerei Cavour, CV-64 USS J.F. Kennedy.

Check Also

Comando Logistico – Il Centro Sperimentale Volo di Pratica di Mare

  Dopo le Frecce Tricolori, uno dei Reparti della nostra Aeronautica più conosciuti dal grande …

UA-113296760-1