Trapani: firmato un documento operativo per la prevenzione degli incendi boschivi

L’82° C. SAR svolgerà una mirata attività di osservazione sulle aree del territorio provinciale

Nella mattinata di ieri, giovedì 3 maggio, è stato firmato presso l’Aula Consiliare della Prefettura di Trapani, un documento operativo per la prevenzione e la repressione degli incendi boschivi nell’aerea della provincia di Trapani. Alla presenza del Prefetto di Trapani, promotore di questa intesa, erano presenti oltre al Comandante dell’82° C.SAR (Combat Search And Rescue – Ricerca e Soccorso), il Capo Ufficio Operazioni del 37° Stormo, l’Assessore Regionale del Territorio e dell’Ambiente, il Dirigente dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste, il Dirigente Generale del Comando del Corpo Forestale, il Dirigente Generale del Dipartimento Regionale della Protezione Civile e i comandanti provinciali di Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco.

Il Capo Ufficio Operazioni del 37° Stormo firma il documento operativo

L’82° C.SAR in questo ambito lavorerà in concorso con le altre istituzioni svolgendo, in funzione della attività addestrativa pianificata, una attività mirata di osservazione sulle aree del territorio provinciale considerate a rischio incendi, provvedendo altresì ad una ricognizione fotografica delle suddette zone ai fini di controllarne puntualmente lo stato.

il Prefetto di Trapani firma il documento operativo

Il documento, che definisce le modalità operative per ognuna delle componenti firmatarie, è stato voluto dal Prefetto di Trapani che ha evidenziato come negli ultimi anni il fenomeno dei roghi nelle aree boschive ha rappresentato una delle emergenze ambientali più critiche del territorio provinciale così da rendersi  necessaria una attività di prevenzione e repressione attuata in maniera sinergica tra tutte le forze istituzionali disponibili vista l’approssimarsi della prossima estate.

L’82° Centro ha inoltre acquisito la capacità AIB (Anti Incendi Boschivi) con l’HH139A, elicottero in dotazione al Reparto, e sarà parte integrante del dispositivo regionale per la lotta agli incendi boschivi per la campagna 2018 a partire dal prossimo giugno.

L’82° Centro è uno dei Reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, senza soluzione di continuità, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, concorrendo, inoltre, ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi, operando in qualsiasi condizione meteorologica. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato più di 7200 persone in pericolo di vita.

Check Also

Avvicendamento al vertice presso l’Aeroporto “U.Niutta” di Capodichino

Il Colonnello Ferramondo subentra al Colonnello Levante Mercoledì 12 settembre, presso il Comando Aeroporto “U.Niutta” …

UA-113296760-1