FRECCE TRICOLORI – Volo addestrativo alla Base Aerea di Cervia.

Testo e foto di Luigi Sani

Cervia-Pisignano  21 marzo 2018

La visita della Pattuglia Acrobatica Nazionale alla Base Aerea di Cervia, sede del 15° Stormo è da alcuni anni solida parte di un attento programma addestrativo, anche “fuori sede”, in preparazione della stagione delle manifestazioni a calendario in Italia e all’estero.

Dopo il forfait dello scorso anno, dovuto purtroppo al maltempo sulla base di Rivolto, l’attesa per questa giornata era forte, ma ancora messa in dubbio dalla perturbazione in corso. Fortunatamente le condizioni in miglioramento non hanno portato all’ennesimo rinvio.

Il comandante del 15° Stormo, Col. Pil. Tomaso Invrea, per questo evento ha esteso l’invito a tutti i familiari del personale di Cervia, oltre agli amici delle associazioni AAA regionali. Erano presenti anche numerosi media, autorità civili e militari della regione Emilia-Romagna. Nell’anno del centenario della fine della Grande Guerra e della morte dell’asso Francesco Baracca, è stata importante la presenza delle rappresentanze del Museo F. Baracca di Lugo di Romagna e dell’Aeroclub Baracca di Villa San Martino (Lugo).

Quest’anno due sono state le novità apportate nell’occasione della visita addestrativa.

La prima era stata anticipata nell’invito del Comandante Invrea, cioè l’esibizione completa dell’elicottero HH139A in un display “DIMOSAR”, così come verrà presentato al pubblico in apertura di tutti gli eventi a calendario con le Frecce Tricolori. Con questo atto si è voluto mettere in giusto risalto il ruolo e le capacità del 15° Stormo e del suo 83° Gruppo CSAR, con uomini e macchine sempre presenti a fianco di uno dei gruppi acrobatici più prestigiosi del mondo.

Altra novità, la presenza nel display addestrativo PAN del “Solista” (un Pony 10 in questo caso ancora privo di numero), che ha consentito l’ideale ritmo serrato di passaggi alternati con la formazione principale e le figure previste.

Il Tenente Colonnello Luca Parmeggiani comandante dell’83° Gruppo, ha personalmente pilotato l’HH139, prima con la presentazione ed il saluto alla bandiera tricolore, poi con evoluzioni allo stato dell’arte, infine simulando una missione di ricerca, identificazione e soccorso.

 

“Il 15° Stormo dell’Aeronautica Militare garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, nonché concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Il livello addestrativo degli equipaggi, le caratteristiche delle macchine in dotazione nonché l’impiego di apparecchiature e tecniche speciali, quali l’utilizzo di visori notturni, fanno spesso dell’Aeronautica Militare l’unica componente in grado di gestire con successo le situazioni di emergenza più complesse grazie, ad esempio, alla capacità d’impiego di giorno, di notte e in condizioni meteo marginali. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7200 persone in pericolo di vita.

La redazione di Sea Air Land desidera ringraziare per la collaborazione l’Ufficio Pubblica Informazione dell’Aeronautuica Militare Italiana, il Col.Tommaso Invrea, il Ten. Col. Luca Parmeggiani e il Cap. Michele Masini.

 

 

About Luigi Sani

Nato a Bologna nel 1959 ,architetto e designer, vive e lavora a Bologna dove è titolare dello "Studio Archires". Segue il settore della fotografia aeronautica dal 1992 e segue anche le forze armate e altre forze statali. E' reporter in Italia per la rivista Emirates "The Source". Opera con le Forze Armate Italiane per l'organizzazione di mostre, eventi storici e culturali. Luigi collabora con "SeairlandShots" dal 2009. Usa materiali NIKON. Ha volato su Alenia G-222, A-109 Nexus, AB-212, AB-412, AB-205, NH-90, CH-47, Mil-17, AS 332, KC-767A, Lockheed Tristar; E' stato imbarcato su Portaerei Garibaldi, Portaerei Cavour, CV-64 USS J.F. Kennedy. Born in Bologna in 1959. Architect and Designer, Lives and works in Bologna: owner of the "Studio Archires". He follows the aeronautical photography sector since 1992 and also follows the Armed Forces and other State Forces. Reporter in Italy for the Emirates magazine "The Source". It operates with the Italian Armed Forces for the organization of exhibitions, historical and cultural events. Luigi collaborates with "SeairlandShots" since 2009. Use NIKON materials. He flew on Alenia G-222, A-109 Nexus, AB-212, AB-412, AB-205, NH-90, CH-47, Mil-17, AS 332, KC-767A, Lockheed Tristar; Embarks on Portaerei Garibaldi, Portaerei Cavour, CV-64 USS J.F. Kennedy.

Check Also

MARINA MILITARE: IL 17 APRILE A LA SPEZIA L’ULTIMO AMMAINA BANDIERA DI NAVE BERSAGLIERE

Un’altra unità navale della Marina Militare lascia il servizio Martedì 17 aprile al tramonto (previsto …

UA-113296760-1